Appuntamenti e novità



Saggi della classe di flauto

prof.ssa Lucia Comandella

Mercoledì 25 maggio 2016 ore 18.00 e ore 20.30

Palazzo Libera





Saggio della classe di pianoforte

prof.ssa Tiziana Angheben

Mercoledì 25 maggio ore 18.15

Aula magna - Volano





Saggi della classe di chitarra

prof. Franco Giuliani

Giovedì 26 maggio 2016 ore 20.30

venerdì 27 maggio 2016 ore 20.30

Palazzo Libera




Saggio della classe di vocalità

prof. Mirko Vezzani

Giovedì 26 maggio 2016 ore 20.30 

Aula magna - Volano





Saggio della classe di chitarra

prof.ssa Elisa Bonifazi

Venerdì 27 maggio 2016 ore 20.30

Aula magna - Volano

La Scuola Musicale Jan Novák

La Scuola Musicale Jan Novák piace alle persone che amano far musica.

Alla Novák puoi incontrare musicisti che hanno fatto dell’insegnamento una professione aperta, persone che sanno accompagnare bambini, giovani e adulti nello studio di uno strumento, in un gioco musicale basato sul movimento, nell’ascolto di un concerto. Puoi incontrare esperienza e attenzione.

La Scuola Musicale Jan Novák opera sul territorio della Vallagarina dove offre la formazione musicale di base per bambini e adulti prevista dagli Orientamenti Didattici Provinciali, dando ai suoi iscritti anche la possibilità di un percorso professionalizzante. E’ convenzionata con i comuni di Calliano, Isera, Nogaredo, Nomi, Villa Lagarina e Volano. Collabora strettamente con il Comune di Rovereto.
La Scuola Musicale Jan Novák è iscritta dal 1987 al Registro Provinciale delle Scuole musicali trentine, dal 1997 aderisce al protocollo degli Orientamenti didattici provinciali e fa parte della Federazione delle Scuole musicali trentine.
La Scuola Musicale Jan Novák è un’agenzia per la formazione musicale di base. Suoi insegnanti collaborano assiduamente come esperti con gli Istituti comprensivi della Vallagarina.
La Scuola musicale Jan Novák collabora strettamente con il mondo bandistico. Dal 2008 è convenzionata con la Federazione dei Corpi Bandistici del Trentino e si occupa del coordinamento didattico dei corsi musicali per gli allievi bandisti (206 allievi) e amministrativo, per la gestione del personale insegnante (10 docenti) dei sette corpi bandistici della Vallagarina.
La Scuola musicale Jan Novák è un’agenzia che promuove eventi culturali. Concerti di musica classica e rassegne di musica jazz (in collaborazione con TrentinoInJazz), serate musicali a cura degli allievi e insegnanti (Aperitivo in Musica a Palazzo Libera), produzioni di teatro musicale per bambini e rassegne per cori di voci bianche, gemellaggi con altre scuole musicali in Italia e all’estero, Salisburgo, Praga, Trento. Con altri enti culturali, come la Biblioteca G. Tartarotti di Rovereto, l’Associazione Filarmonica e il Museo di Arte Moderna Contemporanea di Trento e Rovereto, il Museo Civico di Rovereto sono in corso importanti collaborazioni, laboratori didattici, attività concertistiche, produzioni di spettacoli di letture animate e di teatro musicale, nello spirito di una Scuola vivace e curiosa che, nel promuovere i talenti dei propri allievi, è pronta a mettersi al servizio della comunità.

Convenzioni

La Scuola Musicale Jan Novák è iscritta al Registro Provinciale delle Scuole Musicali Trentine (L.P. 12.7.87).
La Scuola fa parte della Federazione delle Scuole Musicali Trentine, e con le altre scuole della Federazione è convenzionata con il Conservatorio "Arrigo Pedrollo" di Vicenza per la certificazione del percorso pre-accademico.


Jan Novák

Jan Novák è stato un colto e raffinato compositore ceco. Ebbe due grandi maestri, Aaron Copland e Bohuslav Martinu, che contribuirono in modo determinante alla sua formazione.
La passione di Novák per la lingua e la letteratura latina è evidente in moltissime sue opere vocali e strumentali. Una di queste, il “Mimus Magicus” su testo di Virgilio, gli venne commissionata proprio dalla città di Rovereto e gli diede la possibilità di essere conosciuto e stimato in un ambiente accogliente e interessato al suo talento. Alla sua morte, avvenuta il 17 novembre 1984, venne sepolto, sotto la sua precisa indicazione testamentaria, nel cimitero di Borgo Sacco, accanto a Riccardo Zandonai. Come omaggio alla sua personalità artistica la Scuola è stata a lui intitolata.



Apri pagina di Wikipedia